Calendario eventi

«   Maggio  2017   »
Oggi
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

L'Osservatorio è aperto tutti i sabati dalle ore 21.15, se non diversamente specificato nel calendario.


Warning: file_get_contents(http://apod.nasa.gov/apod/astropix.html) [function.file-get-contents]: failed to open stream: Unable to find the socket transport "ssl" - did you forget to enable it when you configured PHP? in /usr/local/www/77.223.1.58/osservatoriosoresina.it/common/code/apod.php on line 3

Warning: strpos() [function.strpos]: Offset not contained in string in /usr/local/www/77.223.1.58/osservatoriosoresina.it/common/code/apod.php on line 5

Foto astronomica del giorno

Astronomy picture of the day

Osservazioni ed Eventi

Il Gruppo Astrofili Soresinesi è attrezzato per poter effettuare qualsiasi tipo di osservazione, sia in sede presso l'Osservatorio Astronomico Pubblico di Soresina, che fuori sede. Invitiamo chi volesse organizzare una sessione osservativa presso l'Osservatorio o in occasione di una manifestazione, a contattarci. In particolare, è possibile osservare le seguenti categorie di oggetti celesti:

  • Sole, sia in luce bianca (macchie solari) che in H-alfa (macchie, brillamenti, protuberanze). Ricordiamo che il Sole non va mai osservato direttamente a occhio nudo o con qualsiasi strumento ottico. Il risultato di un'osservazione enza strumenti adeguati è la perdita immediata della vista! Il Gruppo Astrofili Soresinesi ha in dotazione speciali filtri che permettono l'osservazione del Sole senza rischi per la salute. L'osservazione del Sole può essere fatta con cielo sereno e limpido ogni giorno. Per chi volesse organizzare una sessione osservativa del Sole consigliamo il Sabato o la Domenica, per la maggiore disponibilità del membri del Gruppo. Per l'osservazione del Sole in luce bianca presso l'Osservatorio viene utilizzato il rifrattore da 130mm f/13 presente in cupola, mentre per l'osservazione fuori sede viene utilizzato il rifrattore semiapocromatico 110ED f/7. In entrambi i casi viene utilizzato un telescopio Coronado PST 40/400 per l'osservazione del Sole nella banda H-alfa.

  • Luna: la Luna è il corpo celeste più facile da osservare. Per un'osservazione ottimale dei crateri e dei monti lunari in orari acettabili (prima serata) è consigliabile l'osservazione al Primo Quarto (Luna crescente, visibile solo per metà) o in giorni prossimi al Primo Quarto. Solo in questa fase è possibile osservare la profondità della Luna grazie alle ombre che la luce solare radente proietta sul suolo lunare in prossimità del terminatore (la linea che divide la zona illuminata dalla zona in ombra). Grazie alla sua forte luminosità è possibile osservare la Luna anche con cielo non perfettamente limpido o velato con il rifrattore 130mm f/13 presente nella cupola dell'Osservatorio o fuori sede con uno Schmidt Cassegrain 254mm f/6.3. Il Gruppo Astrofili Soresinesi possiede inoltre appositi filtri per poter ridurre, se necessario, luminosità all'immagine della Luna.

  • Pianeti: i pianeti maggiormente visibili sono Giove e Saturno e Marte, che possono essere osservati di sera e di notte in determinati periodi dell'anno. Su Giove è possibile osservare le bande colorate sulla sua superficie, la Grande Macchia Rossa (quando presente) e i 4 satelliti Medicei danzare attorno al gigante gassoso. Di Saturno si possono apprezzare i maestosi anelli che circondano il disco del pianeta e alcuni fra i satelliti principali. Per Marte serve un occhio più allenato, ma è comunque possibile osservare le regioni montuose più scure, e le calotte polari. Mercurio e Venere sono sempre vicini al Sole e la loro osservazione è possibile solo all'alba o al tramonto. In ogni caso è visibile solo una falce bianca, specchio delle nubi di Venere o del suolo roccioso di Mercurio. In certe serate limpide, senza Luna e con cielo molto scuro è anche possibile osservare Urano, che si presenta come un microscopico puntino blu al rifrattore dell'Osservatorio. Per l'osservazione dei pianeti fuori sede è possibile utilizzare sia il Rifrattore Semiapocromatico 110ED f/7 con lente di Barlow 2x o lo Schmidt Cassegrain 254mm f/6.3 in dotazione al Gruppo Astrofili.

  • Profondo Cielo: Nelle serate senza Luna e limpide presso l'Osservatorio Astronomico Pubblico di Soresina è possibile osservare gli oggetti più luminosi del cielo profondo. Le principali stelle doppie (Albireo, epsilon Lira, Mizar), ammassi globulari (M13, M3, M5, M4), ammassi aperti (Pleiadi, Presepe, M37, Doppio Ammasso del Perseo), nebulose planetarie (M57), Nebulose (M42 in Orione) e Galassie (Andromeda, M81, M82) sono alla portata del Newton 310mm f/5.6 presente in cupola e del rifrattore semiapocromatico 110ED f/7. Per poter osservare oggetti più deboli del cielo profondo è necessaro uscire dal centro abitato e osservare in aperta campagna o in montagna. Qui il Rifrattore Apocromatico 110ED f/7 o lo Schmidt Cassegrain 254mm f/6.3, con gli appositi filtri di cui il Gruppo Astrofili Soresinesi dispone, sono gli strumenti ottimali per l'ottimale osservazione del cielo profondo.